Siti amici :      L i n k s        F o r u m        Web Directory       LucaDea       Funghi      Caccia&Tordi
                          Orticoltura      Plac2005 Directory      WebRicette      Nonno Giorgio      Musica.midi
   Rubriche :       H o m e          WebMaster        Meteo            Chat            Guestbook         Fotografie  




Pagine di pesca


  Anguille   Cavedani   Cefali   Gronghi   Murene   Mormore   Occhiate   Polpi   Salpe   Saraghi

Pagine di funghi


  Ovoli
  Vesce


Pagine di caccia


  Fucili

Pagine di orticoltura





Google Analictys

WWW.sartorio.it: web directory
caccia al cinghiale
ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale GrandePadre.com
Vota questo Sito
in Sullarete.it

Segnalato in:
 www.giovani.it


un bel motore italiano. iscriviti gratis

directoryplac2005 - scambio links


Nonno Giorgio

Nonno Giorgio
     


Il Cavedano a Roma e dintorni

e' un pesce molto diffuso in Italia, a Roma lo chiamano "squaletto". Abita fiumi, laghi, acque stagnanti... io l'ho trovato anche in fiumi e torrenti di montagna insieme alle trote. Presenta un corpo massiccio ed allungato, testa e bocca grandi, assomiglia vagamente al cefalo. Spesso anche gli esemplari piu' piccoli riescono ad "ingoiare" un'intero cucchiaino. Cavedano in pastura Raggiunge buone lunghezze anche intorno agli 80 cm. e pesi superiori ai 5 kg. Cmq sono taglie eccezionali: le dimensioni medie delle mie catture si aggirano tra i 20-50 cm e 0,3-1,5 kg.
Vive in gruppi formati da individui molto sospettosi. Lo si trova un po' dappertutto, ad es. vicino alle immissioni di fogne, scarichi, rigagnoli e canaletti, rigiri.. E' un po' lo spazzino dei fiumi, di bocca buona. Ma non un "fognarolo" se non per necessit, infatti lo si trova spesso ai lati dei correntini dei fiumi, vicino alle cascatelle artificiali o naturali, nei sottoriva al riparo dai rami delle piante da cui possono cadere in acqua bacche e larve. Nei laghi segue i branchi di alborelle e di altri pesciolini. E' molto diffidente per cui l'azione di pesca deve essere particolarmente prudente ... pena non vedere neanche una coda! .... allora gioco forza lanciare il piu' lontano possibile e recuperare lentamente. cavedano preso col rotante Le esche, essendo il nostro pinnuto praticamente onnivoro, variano a seconda della stagione e dei luoghi: ho fatto belle catture usando la frutta presente sulle rive: more di rovo, ciliegie, granturco (hai letto bene: chicchi di granturco !), lombrichi, bigattini ... e insetti di vario tipo. Cmq la pesca divertente, soprattutto nella bella stagione quando attacca volentieri gli artificiali, cucchiaini rotanti n0-n2 ( di 2-6 gr. ). Io recupero l'artificiale in maniera regolare in velocita' e in direzione. Di solito l'attacco potente ma si arrende subito non appena si riesce a fargli tirar fuori la testa dall'acqua.

 
© all right reserved - GiorgioMuscas WebMaster in Roma - Italy
E' vietata la riproduzione, anche parziale, dei testi e delle foto contenuti nel sito. L'autorizzazione pu essere richiesta tramite      e-m@il      e viene concessa solo in presenza di link a      http://pesca45.altervista.org      nel sito che utilizza il presente materiale.