Siti amici :      L i n k s        F o r u m        Web Directory       LucaDea       Funghi      Caccia&Tordi
                          Orticoltura      Plac2005 Directory      WebRicette      Nonno Giorgio      Musica.midi
   Rubriche :       H o m e          WebMaster        Meteo            Chat            Guestbook         Fotografie  




Pagine di pesca


  Anguille   Cavedani   Cefali   Gronghi   Murene   Mormore   Occhiate   Polpi   Salpe   Saraghi

Pagine di funghi


  Ovoli
  Vesce


Pagine di caccia


  Fucili

Pagine di orticoltura





Google Analictys

WWW.sartorio.it: web directory
caccia al cinghiale
ItaliaPuntoNet - La tua pagina iniziale GrandePadre.com
Vota questo Sito
in Sullarete.it

Segnalato in:
 www.giovani.it


un bel motore italiano. iscriviti gratis

directoryplac2005 - scambio links


Nonno Giorgio

Nonno Giorgio
     


Occhiata - (Oblada melanura) a Roma e dintorni

Appartiene alla famiglia degli Sparidi come il sarago ... caratteristica la macchia nera sulla base della coda. Questa caratteristica la troviamo anche nel sarago sparaglione che, però, si distingue dall’occhiata dalle pinne ventrali e l’anale giallastre e la forma più rotonda. Molti confondono le due specie, anche perchè condividono, largo modo, lo stesso habitat. branco di occhiate in pastura

L’ occhiata vive in branchi, più o meno numerosi, lungo le scogliere, sia naturali che artificiali, ricche di posidonia e di altre alghe, con buche sabbiose e, soprattutto, davanti alle punte che sporgono in mare, nella superficie dell'acqua normalmente sino a 3 - 4 metri di profondità. I luoghi da me frequentati, le abitudini del pinnuto, e le fregature prese, mi fanno propendere per una canna da surf di 6 metri, mulinello robusto a recupero rapido (a volte si beccano cefali di peso, bei saragotti che picchiano come assassini e piccoli polpi da salpare velocemente...), lenza madre dello 0.50, galleggiante portante da 60 - 80 gr. a scorrere, perlina, circa un metro di finale dello 0.20, due braccioli da 0.20, di diversa lunghezza, ami del 15, fiocco di pane indiano (si sfoglia facilmente) o di rosetta fresca. Se tutto va per il verso giusto, un'affondata energica, e la fuga per traverso, segnala che l'occhiata è presa. occhiate Io ferro e recupero in fretta, la nostra amica è un'ottima combattente, soprattutto a pelo d'acqua, e non voglio darle la possibilità di sfruttare il luogo a suo vantaggio.A seconda della giornata, come esca alternativa, uso la sarda in filetti freschi o la tremolina. In manzanza d'altro la parte bianca della cozza, in giornate particolari, ha fatto il suo dovere. Pasturo con palle di polenta, pane secco gratuggiato, sarda passata, appena inumidite ( si sfaldano più in fretta). La misura minima è 7cm.

 
© all right reserved - GiorgioMuscas WebMaster in Roma - Italy
E' vietata la riproduzione, anche parziale, dei testi e delle foto contenuti nel sito. L'autorizzazione può essere richiesta tramite      e-m@il      e viene concessa solo in presenza di link a      http://pesca45.altervista.org      nel sito che utilizza il presente materiale.